di Pierangelo Valenti
Articolo (artisti)

Quando entrai in possesso della Anthology Of American Folk Music (1952) di Harry Smith, opera fondamentale edita dalla Folkways (e tuttora disponibile su CD), uno degli artisti che più mi colpì fu un ex minatore di Logan County (West Virginia), sia per il modo davvero unico di interpretare il blues bianco, sia per le scelte di repertorio che per la voce e la tecnica chitarristica slide. Frank Hutchison (1891-1945) incise quarantuno matrici per la Okeh tra il 1926 ed il 1929, la più parte da solista, sei con il violinista Sherman Lawson e una come guest star in uno sketch intitolato ‘Okeh Medicine Show’.

Per la storia fu il primo artista bianco non urbano ad incidere un blues.

Articolo pubblicato su Suono n. , anno 2013


Torna indietro
Segnala la pagina
parola:
dove:

design & powered in 2005 by Nora Pezzoli | cookies policy