di Pierangelo Valenti
Articolo (Artista)

Da noi non è mai stata popolare (addirittura quasi un’illustre sconosciuta) ma negli Stati Uniti Wanda Lavonne Jackson di Maud (Oklahoma), classe 1937, eccellente cantautrice, chitarrista e pianista, era definita la ‘regina del rockabilly’ alla fine degli anni Cinquanta prima della sua svolta clamorosa verso la country music e il country gospel essendosi riavvicinata al cristianesimo ed avendo persino compreso nelle tappe dei suoi tours parecchi luoghi di culto evangelici.

Con l’avvento del rockabilly revival (inizio 1980) venne riscoperta dai nostalgici e dai nuovi adepti del genere, invitata ad esibirsi regolarmente in Europa (soprattutto Scandinavia, Inghilterra e Germania) e ad incidere nuovo materiale secolare dopo due decadi di lavori discografici a sfondo religioso (l’ottimo album Rockabilly Fever del 1984, riedito dalla Rounder come Rock & Roll Your Blues Away).

Oggigiorno, tornata per l’ennesima volta alla ribalta, carica di meriti e prestigiosi riconoscimenti, interpreta di tutto e tutto trasforma in oro, come sempre.

Articolo pubblicato su Suono n. , anno 2013


Torna indietro
Segnala la pagina
parola:
dove:

design & powered in 2005 by Nora Pezzoli | cookies policy