di Pierangelo Valenti
Articolo (artisti)

George Reneau (1901-1933), ventiduenne musicista cieco di Knoxville (Tennessee), è passato alla storia per essere stato uno dei primi artisti scoperti sul campo da talentscouts locali e spediti a New York negli studi di incisione della Vocalion nella speranza di contrastare il monopolio di mercato dell’etichetta concorrente Okeh.

La sua versione di The Wreck On The Southern 97, abbinata ad una variante di Goin’ Down The Road Feeling Bad (Lonesome Road Blues), centrò le aspettative.

Tipico esempio americano di artista da strada, in versione bianca, con tanto di armonica, chitarra ed enorme repertorio topico e tradizionale basato su inni religiosi, blues e ballate native.

Articolo pubblicato su Suono n. , anno 2013


Torna indietro
Segnala la pagina
parola:
dove:

design & powered in 2005 by Nora Pezzoli | cookies policy