Mark O'Connor
Nato: 05 ago 1961
Stili
Bluegrass Moderno
Bluegrass Tradizionale
New Acoustic Music
MARK O’CONNOR

Violinista straordinario e spettacolare, artista eclettico, folletto sul palco, Mark O’Connor è attualmente riconosciuto come uno dei personaggi più ricchi di talento nella scena attuale della musica, ogni tipo di musica, un vero e proprio genio del violino e del fiddle. Il suo stile e i suoi interessi sono senza confini, dalla tradizione al suono più commerciale fino alla musica classica, passando attraverso sperimentazioni, studi e ricerche che lo hanno portato da subito alla perfezione nel suo strumento.


Nato il 5 agosto del 1961 e cresciuto a Seattle, si dedica intensamente allo studio di fiddle tune: come ragazzo prodigio inizia il suo viaggio musicale con l’esibizione al Grand Ole Opry e con il primo album Mark O’Connor all’età di soli dodici anni. Subito dopo vengono le vittorie a numerosi e prestigiosi fiddle contest e altri quattro dischi. In Markology nel 1978 lascia il violino per la chitarra, si fa aiutare da David Grisman e Tony Rice ed è ugualmente un capolavoro. Nel 1980 è in tour con Dave Grisman e successivamente con il violinista jazz Stephane Grappelli. In quel periodo è già considerato il più grande dei fiddler ed i suoi orizzonti si ampliano ulteriormente con l’ascolto di varie forme musicali di tutto il mondo, che lo influenzano nelle sue composizioni.


Suona in tour con Doc e Merle Watson, John McEuen, Chris Hillman, Peter Rowan e poi si ritrova a Nashville. Lì, nonostante il suo lavoro sia più da studio come session-man (è molto richiesto da tutte le star del country, e dal in pochi anni partecipa a più di 450 dischi, la maggior parte prestigiosissimi), trova tempo per una serie cospicua di lavori solisti. Non solo country, ma la sua feconda vena di compositore lo porta a lavori eclettici ed originali,  sempre brillanti e piacevoli. Rilevante è New Nashville Cats del 1991, nel quale suona con più di cinquanta tra i migliori strumentisti e cantanti della scena di Nashville: alcuni singoli tratti da questo disco arrivano molto in alto nelle classifiche country. Appena precedente a questo disco è Retrospective, una raccolta in ordine cronologico dal 1974 al 1982 tratta dai primi sei album per la Rounder, che permette di seguire la sua evoluzione musicale. In questo periodo molti sono i premi come strumentista dell’anno da ACM e da CMA.


Lascia parzialmente il lavoro in sala d’incisione per dedicarsi ai concerti nei quali si esibisce, oltre che con il violino, anche con mandolino e chitarra, tracciando un completo ed esauriente viaggio attraverso bluegrass, texas-swing, musica classica. Nel 1993 esce anche Heroes, un album dai molteplici stili nel quale raccoglie tutti i migliori violinisti del mondo, da Jean Luc Ponty e Charlie Daniels, da Vassar Clemens a Stephane Grappelli a Byron Berline, e con un cameo di Bill Monroe.


A metà degli anni ’90 lascia la casa discografica Warner Bros che lo ha accompagnato per una diecina d’anni ed approda alla Sony: esce Appalacchia Waltz con la collaborazione di Yo Yo Ma e Edgar Meyer, ed il seguito Appalacchian Journey riceve un Grammy Award nel 2001. In quell’anno registra Hot Swing!, live con solo l’ausilio di basso e chitarra, dedicato all’amico di sempre Stephane Grappelli, disco molto acclamato dalla critica, e due anni dopo ne esce il seguito, In Full Swing. Interessanti sono anche Midnight On The Water, registrazione di un suo concerto live del ’98 che lo consacra definitivamente come uno dei più grandi artisti americani e le molteplici collaborazioni con varie orchestre. Oggi un buon modo di conoscerlo è una raccolta uscita nel 2003, Thirty-Year Retrospective: stupendo traguardo per trenta anni di intensa e prolifica carriera di un giovane appena quarantaduenne.

Pella Claudio

On The Mark On The Mark
Warner Brothers 9-25970-2
1989
Heroes Heroes
Warner Brothers WB 9-45257-2
1993
Markology Markology
Rounder CD-0090
1993
False Dawn False Dawn
Rounder 0165
1983
Meanings Of Meanings Of
Warner Brothers 25353-1
1986
Elysian Forest Elysian Forest
Warner Brothers 9-25736-1
1988
Jam Session Jam Session
Omac 15
2010
Mark O'Connor: Dai seminari ai concerti
di Jack Tuttle
Country Store n. 37, anno 1997
parola:
dove:
A B C D E F G H I
J K L M N O P Q R
S T U V W X Y Z
Tony Rice Tony Rice
Dillards Dillards
Jerry Douglas Jerry Douglas

cookies policy