Travis Tritt
Nato: 09 feb 1963
Stili
Country Pop
Country Rock

TRAVIS TRITT

La figura di Travis Tritt si fa largo nel mondo della musica country all’inizio degli anni novanta distinguendosi immediatamente oltre che per un look da rocker che non prevede l’uso del cappello da cowboy, anche e soprattutto per il particolare sound caratterizzato da atmosfere sudiste in cui rock e blues si uniscono alla tradizione country. Nativo di Marietta in Georgia (1963), Tritt impara a strimpellare la chitarra a otto anni e scrive le prime canzoni già a quattordici.


La gioventù è a dir poco burrascosa, il sogno di una carriera musicale si infrange spesso contro la realtà di una famiglia non certo ricca, Travis deve trovarsi un lavoro che lo possa mantenere, prova anche a farsi una famiglia tutta sua ma con pessimi risultati. Nel 1982 una prima svolta con un demo tape registrato in uno studio privato di proprietà di un dirigente della Warner Brothers che, colpito dalle particolari capacità vocali del ragazzo, decide di prenderlo sotto la sua protezione. Negli anni seguenti Tritt si esibisce nei circuiti honky tonk continuando ad incidere demo tape.


Nel 1989 arriva il contratto con la divisione di Nashville della stessa Warner per la quale un anno dopo esce Country Club che spinto dalla title track proietta immediatamente il nome di Travis Tritt tra le migliori novità del periodo, non a caso i due singoli successivi Help Me Hold On e I'm Gonna Be Somebody raggiungono spediti le vette delle classifiche country.


Il suo background fatto di rock ‘n’roll risulta da subito evidente tanto è vero che molte radio si rifiutano in quegli anni di passare il singolo Put Some Drive In Your Country proprio perchè troppo e decisamente orientato al rock. Un errore che viene reso ancor più grossolano dal successo multi platino che nel 1991 saluta l’uscita di It’s All About To Change . Da quel momento in poi Tritt non perderà mai il suo pubblico che lo seguirà attraverso i successivi sei studio album: T-R-O-U-B-L-E (1992, disco d’oro anche grazie al singolo Can I Trust You With My Heart), Ten Feet Tall & Bulletproof (1994, disco di platino che raggiunge anche la posizione numero 20 delle pop charts), Restless Kind (1996), No More Looking Over My Shoulder (1998), Down The Road I Go (2000) e Strong Enough (2003). A metà percorso, nel 1995 anche un Greatest Hits che conferma, qualora ce ne fosse bisogno, la popolarità ormai consolidata del cantante divenendo platino in sole sei mesi.


Travis Tritt rappresenta un outlaw di nuova generazione tanto ha saputo raggiungere fama e successo seguendo uno stile e creandosi un’ immagine diversa e lontana dagli stereotipi del suo tempo, un artista a tutto tondo capace di interpretare e scrivere canzoni country, rock, blues e risultando sempre credibile ed in sintonia.

Galbiati Roberto

Down The Road I Go Down The Road I Go
Columbia CK 62165
2000
No More Looking Over My Shoulder No More Looking Over My Shoulder
Warner Brothers 9 470 97-2
1998
Strong Enough Strong Enough
Columbia CK 86660
2002
Travis Tritt – The Soul Of Country
di Remo Ricaldone
Country Store n. 56, anno 2001
Travis Tritt - Son Of The New South
di Mario Manciotti
Country Store n. 21, anno 1993
Segnala la pagina
parola:
dove:
A B C D E F G H I
J K L M N O P Q R
S T U V W X Y Z
Conway Twitty Conway Twitty
Judds Judds
Alabama Alabama

design & powered in 2005 by Nora Pezzoli | cookies policy