Roses
Artista : David Olney  
Label: Philo CD PH 1137

Stile:
Singer Songwriter
di Maurizio Faulisi

Con tre dischi alle spalle e vent’anni passati a suonare in fumosi bar degli Sates, David Olney ci offre Roses, un CD tanto particolare quanto bello.

Prodotto da Tommy Goldsmith e Jim Rooney, i quali hanno scelto degli ingegneri del suono di gran talento, a partire da quel mago di Rich Adler, il disco richiama l’attenzione degli amanti di country e bluegrass grazie ad alcuni musicisti a loro cari: Roy Huskey Jr., Kenny Malone e lo stesso Jim Rooney. Particolare dicevo, per la varietà e soprattutto per le buone idee del versatile Olney, che riesce a essere un poetico honky-tonker del Texas, un bluesman del Mississippi, un cantautore metropolitano, un musicista senza confini geografici e stilistici.

E David Olney si fa apprezzare proprio per la sua capacità di rendere i diversi generi della tradizione una cosa sola. Townes Van Zandt, Butch Hancock, Lyle Lovett, Leon Redbone, Guy Clarck, John Prine e Tom Waits abitano tutti dalle parti di David Olney; lì ci sono arrivati dopo lunghi viaggi. Chiunque di noi può andarci, basta una valigia piena di vita e la sensibilità per riuscire a guardare attraverso le cose.

Dedicato a chi ama la notte.


parola:
dove:
A B C D E F G H I
J K L M N O P Q R
S T U V W X Y Z
Broken Promises
Mary McCaslin
Broken Promises
Songs We Wish We'd Written
Pat Green & Cory Morrow
Songs We Wish We'd Written
Jackrabbit Slim
Steve Forbert
Jackrabbit Slim

cookies policy