Webco Classic Series, Vol. 1
Artisti : Bill Emerson   Pete Goble  
Label: Webco 6001
Anno: 1995

Stili:
Bluegrass Moderno
Bluegrass Tradizionale
di Silvio Ferretti
efficace, mandolino all'altezza e armonizzazioni da manuale

Nel 1985 e ancora nel 1988 Bill Emerson e Pete Goble, come a dire uno dei grandi del banjo e uno dei massimi songwriter nella scena bluegrass, decisero di associare i loro talenti e la stima reciproca che li univa da sempre, e produssero due album, dal titolo Tennessee 1949 e Dixie In My Eye, reclutando alcuni dei ‘soliti sfigati’ per le session, nomi come Mike Auldridge, Joe Meadows, Larry Stephenson, Jimmy Gaudreau, Wyatt Rice, Rickie Simpkins, Warren Blair, Steve Wilson, Tom Gray e altri.

I pezzi scelti per i due LP, che vengono oggi condensati in questo CD dall'avveduto John Emerson, erano tutti usciti dalla penna di Goble (col socio Leroy Drumm) ed Emerson, con sole due eccezioni per Dixie In My Eye, e sinceramente si fa fatica a trovarne uno debole.


La classe dei musicisti, la loro bravura tecnica ma soprattutto l'accorto accostamento di personalità in chiara sintonia tra di loro sono certamente stati fattori vincenti per ambedue gli LP originali, ma a mio parere sono soprattutto le canzoni a renderli interessanti: il nome di Pete Goble è stato per anni ed è ancora mitico per gli appassionati di bluegrass, e credo siano pochi i bluegrassari che non hanno mai amato almeno una delle sue canzoni, da Colleen Malone a Back To Hancock County a Only A Phone Call Away a Leavin' You And Mobile Too a Julianne, magari senza sapere che Goble le aveva scritte!

Alcune band hanno pescato a piene mani dalla produzione di Goble, e parlo di Doyle Lawson & Quicksilver, IIIrd Tyme Out, Traditional Grass, Lost And Found e altri di notevole levatura.

Certamente Pete Goble non è il cantante che meglio possa far rendere le proprie canzoni, e preferisco ascoltarle nell'interpretazione, che so, di un Russell Moore, ma la sua lettura di solito pacata e molto ‘downhome’ è tuttavia azzeccatissima per le atmosfere da lui stesso create, e vale la pena di godersi anche questo aspetto, molto ‘laid back’, del bluegrass. Se non avete già gli LP originali non fatevi scappare la reissue su CD, ve ne prego: qui la classe si spreca!


parola:
dove:
A B C D E F G H I
J K L M N O P Q R
S T U V W X Y Z
I Can't Stand To Ramble
Good Ol' Persons
I Can't Stand To Ramble
Freewheeling
David Grier
Freewheeling
Wired!
Livewire
Wired!

cookies policy