Blood Mixed With The Dust
Artista : Bill Erickson  
Label: Binky 1018
Anno: 1999

Stile:
Singer Songwriter
di Claudio Giuliani
Bill Erickson

La Binky porta alla luce piccoli tesori che sovente sono stipi traboccanti delizie emozionali in grado di soddisfare ogni estimatore della canzone d'autore americana. Ora tocca a Bill Erickson, un songwriter con uno scripting adulto le cui ballads hanno spessore e raccontano esperienze personali e il suo mondo.

La produzione dei suoni ricorda un pó Bob Childers o Tom Skinner ed č un marchio dei prodotti Red-Dirt di casa Binky: nessun sovrarrangiamento, nessun volume travolgente, un sound elettroacustico mai sfacciato che brilla per la semplice incisivitą delle soluzioni strumentali davvero essenziali, ma che esalta le qualitą vocali di Erickson e dą la giusta apertura alle sue songs.

Nel baule di Bill non troveremo capi firmati o quotidiani finanziari, ma, tra una camicia a scacchi e un paio di jeans, tra due corde di chitarra e un pugno di terra dell'Oklahoma, troveremo nascosti sul fondo appunti per canzoni segrete e i santini di Ramblin' Jack Elliott, Guy Clark, John Prine (a cui deve non poco) e perché no? anche un po' dello Steve Earle di Train A Comin. Riferiamo che, come per altri coinquilini del condominio Red-Dirt, anche qui incontriamo sparsi qua e lą Tom e Craig Skinner, Bob Childers, Monica Taylor, Greg Jacobs, Scott Evans, il violino di Benny G. Craig, la chitarra e il mandolino di Gene Collier, il dobro di Roger Ray e il basso acustico di Dan Hoffstatter. Tra i brani ascoltati segnaliamo l'ouverture di Blood Mixed..., Fields To Love, la bella Two Bits e un'eccellente Feelin That Makes a pił voci. Un ottimo CD pervaso di talento e onestą. Acquisto consigliato.


Segnala la pagina
parola:
dove:
A B C D E F G H I
J K L M N O P Q R
S T U V W X Y Z
November
Lesley Pike
November
Domestic Science Club
Domestic Science Club
Domestic Science Club
Copperhead Road
Steve Earle
Copperhead Road

design & powered in 2005 by Nora Pezzoli | cookies policy