Faithless Street
Artista : Whiskeytown  
Label: Mood Food/Outpost 30002
Anno: 1996

Stili:
Roots Rock
Country Rock
Country Folk Rock
Alternative Country
di Fabrizio Demarie
Bob Dylan

Whiskeytown

Faithless Street

Mood Food/Outpost 30002

Alternative Country, Country Folk Rock, Country Rock, Roots Rock 1996

Fabrizio Demarie

 

 

Tra i generi musicali elencati per definire il suono dei Whiskeytown forse il più adatto sarebbe Country Punk, infatti in questo debutto del 1996, ristampato poi dalla Outpost con una marea di canzoni in più (che non vengono qui considerate, in quanto non presenti sulla prima edizione della Mood Food Records), i Whiskeytown si rifanno ai suoni Americana degli Uncle Tupelo, ma con forti richiami al punk dovuti al passato del loro frontman e autore principale: Ryan Adams.

Adams, assieme alla cantante/violinista Caitlin Cary, al chitarrista Phil Wandscher, al bassista Steve Grothmann e al batterista Eric ‘Skillet’ Gilmore, debutta con questo disco decisamente acerbo, ma già vitale e innovativo. Per capire l’originalità del gruppo basta sentire il primo brano dell’album Midway Park dove si mischiano strumenti country e folk come il banjo e il violino con una ritmica rock e il cantato punk di Adams a creare un cocktail nuovo e intrigante. Idem dicasi per If He Can’t Have You, con una struttura musicale e un esito finale simili. Il rock fa capolino anche in altre composizioni come Drank Like A River, con un gran ritornello e un bel violino folk, come Top Dollar, con un intro che forza su sonorità punk per ammorbidirsi in un rock stonesiano poco originale e Revenge, che è il brano più duro del lotto, ma è forse anche il più trascurabile del corpus di brani composti da Adams.

 

Molto meglio sono i brani lenti di derivazione country o folk che più si addicono ai nostri palati. Dal ‘pure country’ di Too Drunk To Dream, che oltre al titolo meraviglioso e all’ossessione per la bottiglia già espressa in Drank Like A River, ha dalla sua una pedal steel in bella evidenza, al folk di Black Arrow, Bleeding Heart in cui le voci di Adams e Wandscher sono protagoniste assolute.

Oltre alla già citata Top Dollar, scritta da Wandscher, gli altri due brani che non hanno interventi di Adams dal punto vista compositivo sono What May Seem Like Love di Wandscher (anche alla voce solista) e Matrimony di Cary/Grothmann. Country rock il primo e ballatona country la seconda, gradevoli, ma meno originali rispetto al resto.

Il miglior compositore del gruppo è sicuramente Ryan Adams e brani come la title track e Mining Town, entrambi lenti e maestosi, sono quanto di meglio si possa sentire del primo Adams.

Se ogni anno nascessero almeno cento autori così, i nostri sogni musicali non diverrebbero mai incubi.


Fonte: The Long Journey anno 2006
parola:
dove:
A B C D E F G H I
J K L M N O P Q R
S T U V W X Y Z
It Had To Happen
James McMurtry
It Had To Happen
Tragic Songs & Hop-a-longs
Psychedelic Cowboys
Tragic Songs & Hop-a-longs
Hogs On The Highway
Bad Livers
Hogs On The Highway

cookies policy