Shelton Special
Artista : Allen Shelton  
Label: Rounder 82161-0088-2
Anno: 2001

Stile:
Bluegrass Tradizionale
di Nirvano Barbon
Allen Shelton

Ci sono dischi che si ricordano per sempre, altri meno. Alcuni entrano ed escono dalle orecchie senza lasciare traccia o quasi. Mi viene questa considerazione rigirandomi tra le mani questa ristampa su CD del bel disco di Allen Shelton del 1977, perché scorrendo i titoli mi sono chiesto se questa fosse la prima versione che io avessi mai sentito di Lady Of Spain, dato che quando ci spaventò con la sua, Jens Kruger al seguito di Jim Eanes a Milano, io la conoscevo già.

E mi sono ricordato che avevo letto quel titolo per la prima volta su una cassetta, che un amico m’aveva passato, a nome Doug Dillard. Grande banjoista anche questo, ma quel disco non ha lasciato traccia, mentre Allen Shelton fa piacere di vederlo perpetuato sul CD che non si consuma.

Allen è noto per alcune cose: primo, sorride sempre, forse è per una malattia dei muscoli facciali, ma è così. Secondo: si è dato al dobro-banjo rientrando nel gruppo di Jim & Jesse McReynolds dopo qualche anno di ferie. Terzo, ha un modo di suonare facendo saltellare le note che è stato un riferimento stilistico per migliaia di artisti. Si chiama ‘banjo bounce’ ed era così noto che lui ci ha intitolato un brano.

Il disco è piacevole, è tutto di strumentali di banjo, ma variati, dalle ballate lente agli swing, passando per il bluegrass in senso stretto. Sui pezzi lenti io trovo sia proprio bravo, nel riuscire a restituire la cantabilità della melodia (gli americani parlano infatti di rendition per intendere la versione di un brano fatta da un artista), senza renderla noiosa.

Banjo Bounce e Shelton Special sono dei classici tra gli strumentali di banjo, fra i brani che hanno spinto di un pochino più in là i limiti dello strumento, mentre è decisamente da ricordare Bully Of The Town, sottofondo per comiche, con un ritmo su cui non si può stare fermi. Certo il suono è datato, ma per il periodo era progressivo, e c’è da ricordare che la concezione dei brani risale a circa trent’anni fa, e per questo strumento è davvero molto, soprattutto a livello di suono e timbri.

Il gruppo è formato da vecchie glorie quali Jesse McReynolds e Charlie Collins, oltre a Billy Smith e Jim Brock. Ma quello che m’ha più impressionato è il bassismo (si può dire?) di Jim Brock jr: grande ritmo e incredibile lavoro su Ridgerunner.


parola:
dove:
A B C D E F G H I
J K L M N O P Q R
S T U V W X Y Z
Lost Souls & Free Spirits
Chris Jones & The Night Drivers
Lost Souls & Free Spirits
Train A Comin'
Steve Earle
Train A Comin'
High Lonesome Sound
Vince Gill
High Lonesome Sound

cookies policy