River Of Time
Artista : Jorma Kaukonen  
Label: Red House RHR-CD-217
Anno: 2009

Stili:
Country Blues
Folk
Acoustic Guitar
di Remo Ricaldone
Jorma Kaukonen

Riassumere una carriera più che quarantennale e densa di esperienze come quella di Jorma Kaukonen meriterebbe ben più dello spazio di una recensione. Jefferson Airplane e Hot Tuna sono due punti fissi nella sua vita musicale anche se c’è stato spazio per incisioni soliste che ne hanno confermato straordinarie doti interpretative ed interessanti capacità compositive. Jorma Kaukonen sta vivendo in questi anni una seconda (o terza ?) giovinezza, dal Grammy Nominated Blue Country Heart all’interessante Stars In My Crown del 2007.

River Of Time, ancora inciso per la Red House Records, è uno dei suoi dischi più belli di sempre, in bilico tra i suoi amori per la tradizione blues e per musicisti come Mississippi John Hurt e Gary Davis di cui riprende Preachin’ On The Old Camp Ground e There’s A Bright Side Somewhere rispettivamente e quello per la country music, con More Than My Old Guitar di Merle Haggard e Nashville Blues dei Delmore Brothers in primo piano. Ispirate e rilevanti sono le canzoni firmate da Jorma Kaukonen, Been So Long, la title-track River Of Time, Simpler Than I Thought, Cracks In The Finish, lo strumentale Izze’s Lullaby e A Walk With Friends firmata con Barry Mitterhoff, già suo compagno negli Hot Tuna, e Larry Campbell producer e polistrumentista tra i migliori attualmente in ambito roots e alt-country.

Oltre ai citati Mitterhoff e Campbell un posto di rilievo in queste session lo riveste Levon Helm, batterista della Band, che nobilita un lavoro misurato e genuino, poetico e intrigante che conferma un periodo d’oro per Jorma Kaukonen e per noi appassionati di roots music.


Fonte: The Long Journey anno 2010
parola:
dove:
A B C D E F G H I
J K L M N O P Q R
S T U V W X Y Z
Willy And The Poorboys
Creedence Clearwater Revival
Willy And The Poorboys
Blue Hula Stomp
Bob Brozman
Blue Hula Stomp
What We Lost
Ben Bedford
What We Lost

cookies policy