Live In Concert
Artista : Maria Muldaur  
Label: Retroworld Float D6066
Anno: 2008

Stili:
Folk
Country Blues
di Remo Ricaldone
MARIA MULDAUR

Maria Grazia Rosa Domenica D’Amato, in arte Muldaur dal cognome dell’ex marito Geoff, grande musicista dell’area blues e folk, ha attraversato in lungo e in largo la musica americana delle radici nel corso di almeno cinque decadi. Nata nel settembre del 1943 nel Greenwich Village di New York, Maria Muldaur ha assorbito e metabolizzato l’amplissimo spettro roots, dalla country music al bluegrass, dal folk al blues fino al jazz, al gospel e allo swing, dando un’impronta significativa con una vocalità dai toni sinuosi e sensuali e una visione molto personale e ricca di passione. Ci vorrebbe un articolo per parlare delle innumerevoli collaborazioni e della ricchissima discografia della cantante italo-americana ma noi ci limitiamo a soffermarci su questa sua produzione live, proposta con intelligenza nella doppia veste CD+DVD, un concerto che si basa principalmente sul repertorio di uno degli autori più amati: Bob Dylan.

 

Heart Of Mine era già stato il suo tributo al songbook di Mr. Zimmerman e questo Live In Concert ne segue le tracce aggiungendo una manciata di altri brani. La scelta delle cover è interessante, dall’introduttiva Buckets Of Love a Lay Lady Lay, dalla romantica Make You Feel My Love a Your Gonna Make Me Lonesome fino alle pregevoli On A Night Like This (dal sottovalutato Planet Waves, uno dei dischi di Dylan da riscoprire), I’ll Be Your Baby Tonight e Ride Me High, che altri non è che la classica You Ain’t GoinNowhere. Le interpretazioni sono sempre a livelli più che buoni, con la voce di Maria Muldaur che poco ha perso del calore e del pathos giovanile. La band di accompagnamento supporta con buon piglio la protagonista, dando colore ed energia alle canzoni proposte: Chris Burns alle tastiere, le doppie chitarre di Craig Caffall e Danny Caron, la sezione ritmica nelle mani di Paul J. Olguin (basso) e David Tucker (batteria), la steel guitar e le percussioni di J. Jaffe, il fiddle di Suzy Thompson e le armonie vocali di Kimberly Bass sono il giusto contrappunto per un album che può tranquillamente fungere da introduzione alla musica di Maria Muldaur.


Fonte: The Long Journey anno 2011
parola:
dove:
A B C D E F G H I
J K L M N O P Q R
S T U V W X Y Z
The Hobo's Last Ride
Norman & Nancy Blake
The Hobo's Last Ride
Reunion Hill
Richard Shindell
Reunion Hill
Cowboyography
Ian Tyson
Cowboyography

cookies policy