How To Tune A Fish
Artista : Beoga  
Label: Compass 7 4561 2
Anno: 2011

Stili:
New Traditionalist
Irish Folk
di Remo Ricaldone
BEOGA

Quarto album per la versatile band proveniente dalla contea di Antrim, Irlanda del Nord, un quintetto estremamente dinamico e versatile che sta riscuotendo grande interesse sia in patria che negli Stati Uniti per un gusto molto particolare nel rivedere le proprie radici folk filtrandole attraverso una chiara passione per la musica americana delle radici.

La splendida e modulata voce di Niamh Dunne è uno dei punti di forza dei Beoga, un ensemble il cui fascino sta anche nella cura e nell’originalità degli arrangiamenti dove i due button accordion di Damian McKee e Seàn Og Graham regalano momenti di autentica magia e dove non mancano i riferimenti americani come nella sentita cover di Home Cookindal songbook del compianto ex membro della Band Rick Danko oppure in Woman Of No Place, omaggio alla figura della banjoista itinerante irlandese Margaret Barry. Naturalmente non mancano gli indiavolati set di danze irlandesi come l’apertura affidata a How To Tune A Fish, nei reels di Dolan’s 6am o nell’ispirata The Humours Of Taupo, come, a fare da contraltare, melodie sognanti guidate dalle fisarmoniche in Ballymacaldrick e Hay Days.

A dimostrazione dell’eclettismo dei Beoga veniamo anche trasportati ad inizio novecento con il vaudeville-style di Come In Out Of The Rain, divertente e spiritosa, cullati nella ballata acustica Our Captain Calls All Hands e colpiti dal susseguirsi e dal sovrapporsi di influenze nella conclusiva Minute 5, efficace chiusura di un disco che potrà soddisfare l’ascoltatore più esigente, a patto che sia aperto mentalmente alle sonorità sopra citate.


Fonte: The Long Journey anno 2011
parola:
dove:
A B C D E F G H I
J K L M N O P Q R
S T U V W X Y Z
A Very Special Acoustic Christmas
A.A.V.V.
A Very Special Acoustic Christmas
Migrations
Duhks
Migrations
No Holdin' Back
Randy Travis
No Holdin' Back

cookies policy