Beneath Some Lucky Star
Artista : Bill Staines  
Label: Red House RHR CD-262
Anno: 2012

Stili:
Singer Songwriter
Folk
Country Folk
di Remo Ricaldone
Bill Staines

Un nuovo disco di Bill Staines, folk singer dalla voce modulata e dai modi gentili, è sempre un avvenimento per coloro che seguono la scena cantautorale statunitense, un modo per incontrare un vecchio amico e un nume tutelare della tradizione tra country e folk. Da più di quarantacinque anni Bill Staines rappresenta la quintessenza del troubadour, dal nativo New England e dalla splendida scena tra Cambridge e Boston, Massachussetts al resto degli States in cui ha portato la sua musicalità semplice ma sempre poeticamente rilevante. Decine di album incisi, un repertorio ripreso da musicisti come Peter, Paul & Mary, Nanci Griffith, Priscilla Herdman e Jerry Jeff Walker tra gli altri, un legame fortissimo con la propria terra e un’ispirazione che ha toccato generazioni di singer songwriters, questa è in estrema sintesi la carriera di Bill Staines, una carriera che prosegue con inalterata bellezza e che si arricchisce di un capitolo tra i più positivi come Beneath Some Lucky Star in cui il nostro affianca proprie composizioni a brani altrui in una sequenza piacevolissima.

 

Da Shady Grove di Pierce Pettis a Lightship di Mason Daring, dal sempre eccellente traditional Lord Franklin a The French Girl di Ian & Sylvia Tyson, Bill Staines omaggia autori che a loro volta lo hanno riconosciuto come ispiratore, con perizia, modestia ed onestà, tre doti che ha sempre avuto. Il resto è originale, brillantemente ed artigianalmente confezionato, mantenendo salde coerenza e poesia. Salt Air, The Road To Rustico, la pianistica Ceremony, la magnifica ed autobiografica Along The Road vanno ad aggiungersi ad un songbook di ottima fattura, melodicamente rilevante e coeso come in tutta la sua carriera. Beneath Some Lucky Star è un disco che guarda al passato con nostalgia ma anche al futuro con speranza, un nuovo e prezioso capitolo di una discografia che lo vede legato da un ventennio circa alla Red House Records, casa perfetta per ospitare uno dei grandi della canzone americana.


Fonte: The Long Journey anno 2013
parola:
dove:
A B C D E F G H I
J K L M N O P Q R
S T U V W X Y Z
Seven Days In May
Chip Taylor
Seven Days In May
It’s Personal
Bev Grant
It’s Personal
Everything’s Beautiful Now
Christine Albert
Everything’s Beautiful Now

cookies policy