Wide Awake
Artista : Joy Kills Sorrow  
Label: Signature Sounds SIG-2056
Anno: 2013

Stili:
New Acoustic Music
Folk
Country Acustico
Bluegrass Moderno
di Remo Ricaldone
Joy Kills Sorrow

Wide Awake, nonostante sia un EP, è un fondamentale passo verso una piena e compiuta maturità per i Joy Kills Sorrow, quintetto di Boston già fattosi notare con il precedente This Unknown Science del 2011, disco molto apprezzato dalla critica d’oltreoceano.

Matthew Arcara, chitarrista e membro fondatore, Emma Beaton, vocalist di pregio, Wesley Corbett al banjo, Zoe Guigueno al contrabbasso e Jacob Jollif al mandolino mostrano un affiatamento straordinario, arrangiamenti originali e influenzati si da radici bluegrass ma densi di citazioni jazz, pop, swing e rock, un approccio libero da vincoli e basato su una preparazione classica e da anni di conservatorio.

L’album pur nella sua forma puramente acustica riesce a catturare lo spirito di una band indie rock o americana, mostrando forza espressiva e sfumature che solo chi non ha confini sonori riesce ad offrire, proponendo all’ascoltatore emozioni intense pur nella inevitabile brevità delle sette canzoni che lo compongono. Da Was It You a Enlistee che aprono e chiudono con estrema poesia il disco passando per Such Great Heights di Ben Gibbard, già leader dei Death Cab For Cutie e partner dell’ex Uncle Tupelo e guida dei Son Volt Jay Farrar, i due brani firmati da Emma Beaton Gold In The Deep e Jake e le ispirate Get Along e Working For The Devil, questo lavoro dei Joy Kills Sorrow li pone come una delle stringband più propositive dell’attuale scena acustica americana, in grado di combinare con naturalezza i vari generi della musica a stelle e strisce riuscendo sempre ad essere profondamente credibili.


Fonte: The Long Journey anno 2013
parola:
dove:
A B C D E F G H I
J K L M N O P Q R
S T U V W X Y Z
Take It Easy
Monogram
Take It Easy
The Blu-Disc
Nu-Blu
The Blu-Disc
A Little Girl...A Big Four-Lane
Alecia Nugent
A Little Girl...A Big Four-Lane

cookies policy