A Million Stars
Artista : Ashleigh Flynn  
Label: Home Perm 
Anno: 2013

Stile:
Singer Songwriter
di Remo Ricaldone
Ashleigh Flynn

Quinto disco per Ashleigh Flynn, cantante ed autrice nativa del Kentucky ma residente nella propositiva e vibrante Portland, Oregon. Il seguito di American Dream, album che le è valsa una ottima esposizione mediatica all’interno della scena roots americana e la possibilità di dividere il palco con musicisti del calibro di Nanci Griffith, John Hiatt, Shawn Colvin, Todd Snider e Band Of Heathens tra gli altri, è un lavoro che conferma e in qualche modo amplia qualità e caratteristiche presentandoci un’artista la cui visione è ampia e diversificata.

Dagli echi bluegrass di Dirty Hands And Dirty Feet, un nostalgico sguardo ai suoi esordi, alle atmosfere dixieland di Prohibition Rose che mi ricorda certe cose di David Bromberg, dall’intrigante storia di Cattle Annie e Little Britches, due cowgirls che nell’800 percorsero le ‘outlaw trails’ al pari di molti loro simili di sesso maschile, raccontata in A Million Stars, alla più rock How The West Was Won, lo spettro sonoro di Ashleigh è quantomai ampio ma sempre coerente.

Da citare ancora la bella cover di Prove It On Me di Gertrude ‘Ma’ Rainey, il delizioso country waltz di New Angel In Heaven e l’accorata A Little Low.

La produzione di Chris Funk dei Decemberists e i suoi mille strumenti a corda, oltre alla presenza di altri membri della band guidata da Colin Meloy e dei Black Prairie, arricchiscono queste session, un irresistibile mix di folk, blues, country e rock che risulta vincente e di ottima caratura.


Fonte: The Long Journey anno 2014
parola:
dove:
A B C D E F G H I
J K L M N O P Q R
S T U V W X Y Z
West Texas Heaven
Kimmie Rhodes
West Texas Heaven
The Big Show
Stephen Simmons
The Big Show
No One You Know
Kenny Butterill
No One You Know

cookies policy