Roll Me, Tumble Me
Artista : Deadly Gentlemen  
Label: Rounder 11661-9174-2
Anno: 2013

Stili:
Folk
Country Acustico
Bluegrass Moderno
di Remo Ricaldone
The Deadly Gentlemen

Debutto a livello nazionale per i Deadly Gentlemen, quintetto di Boston autore di due dischi autoprodotti e protagonisti di un eccellente mix di bluegrass, country e folk proposto con un’attitudine contemporanea che li avvicina spiritualmente a band più rock e pop. A guidare i Deadly Gentlemen c’è il banjoista, cantante, autore e produttore Greg Liszt, già membro dei bravissimi Crooked Still, talentuoso musicista che ha legato il proprio nome anche allo Springsteen delle Seeger Sessions. Ad integrare il gruppo ci sono il fiddler Mike Barnett, ex enfant prodige ed appassionato di bluegrass e jazz, con esperienze assieme alle band di David Grisman e Tony Trischka, il contrabbassista Sam Grisman, figlio del leggendario David, il mandolinista Dominick Leslie e Stash Wyslouch, chitarrista passato al bluegrass e alla country music dopo aver suonato heavy metal e hard rock.

L’approccio non poteva essere quindi tradizionale e ortodosso e i loro suoni, rigorosamente acustici, mostrano un eclettismo notevole, un gusto per le commistioni tra generi decisamente propositivo e godibile.

Tre sono le riletture di canzoni precedentemente incise, due dal loro esordio, la title-track e Working, mentre It’ll End Too Soon faceva parte del repertorio dei Crooked Still. Il resto è tutto nuovo, composto ed interpretato con grande sagacia e genuinità, sulla falsariga della proposta di band come Punch Brothers, Infamous Stringdusters e i già citati Crooked Still, tre punti di riferimento imprescindibili.

Roll Me, Tumble Me risulta quindi un lavoro di grande spessore e concretezza, con la consapevolezza di trovarci di fronte ad una bella realtà della musica acustica americana.


Fonte: The Long Journey anno 2014
parola:
dove:
A B C D E F G H I
J K L M N O P Q R
S T U V W X Y Z
At The Scene
Seldom Scene
At The Scene
Tony Rice
Tony Rice
Tony Rice
Dial
0039
Dial

cookies policy