Old Time Reverie
Artista : Mipso  
Label: Robust 
Anno: 2015

Stili:
Old Time Music
Folk
Bluegrass Moderno
di Remo Ricaldone
Mipso

Arriva dal North Carolina una delle più interessanti realtà della musica acustica americana, un quartetto al secondo disco dopo il debutto nel 2013 con il titolo di Dark Holler Pop che ha scalato un po’ a sorpresa la classifica bluegrass di Billboard.

A sorpresa perché, come dicono gli stessi membri della band, non pensavano di essere un gruppo bluegrass. La musica dei Mipso in effetti contiene anche elementi bluegrass ma è più complessa ed articolata per essere etichettata in questo modo: tra inflessioni old time e folk e umori contemporanei di gruppi come Crooked Still, Farewell Drifters e Steel Wheels, il mandolinista Jacob Sharp, la violinista Libby Rodenbough, il contrabbassista Wood Robindon e il chitarrista Joseph Terrell mostrano una freschezza notevole e capacità compositive veramente degne di nota.

Sotto la produzione di Andrew Marlin dei Mandolin Orange i Mipso sono stati in grado di esprimere tutta la loro poesia, la loro profondità espressiva e il loro fascino estremamente godibile. Tutto il materiale contenuto in questo Old Time Reverie è originale, rigorosamente acustico e sempre alla ricerca di soluzioni sonore personali e costruttive, pur rimanendo fedeli e genuinamente legati al retaggio musicale del nativo sud. Il forte senso di amicizia tra i membri della band e una instancabile attività concertistica ha fatto si che la coesione sia pressoché perfetta, aggirando con facilità il rischio di risultare impersonali o sterili.

Marianne scopre subito le carte in mano ai Mipso grazie all’ottima introduzione di violino, parti vocali di qualità e un andamento che può ricordare i primi Nickel Creek. Down In The Water e la affascinante Eliza confermano lo stato di forma del combo guidato da Jacob Sharp ed è un vero piacere lo scorrere di brani come Bad Penny, coinvolgente e cadenzata, la meravigliosa ballata Father’s House, la nostalgia pregnante di Captain’s Daughter, la freschezza quasi pop di Stranger, ballata in cui spunta un pianoforte, una Everyone Knows figlia legittima di Gillian Welch e 4 Train ancora colorato country-folk. Old Time Reverie merita un ascolto attento e appassionato.


Fonte: The Long Journey anno 2015
parola:
dove:
A B C D E F G H I
J K L M N O P Q R
S T U V W X Y Z
Hearts & Hammers
Neal & Leandra
Hearts & Hammers
One-Take Jake
Jacob Johnson
One-Take Jake
American Story
Bearfoot
American Story

cookies policy