These Houses
Artista : C. Daniel Boling  
Label: Berkalin BRK-10021
Anno: 2016

Stili:
Country Folk
Singer Songwriter
di Remo Ricaldone
C

C. Daniel Boling è arrivato tardi alla musica dopo una vita passata attraverso mille lavori ed esperienze più o meno gratificanti ma sempre con la sopita passione per le sette note. Da qualche anno ha intrapreso la carriera artistica proponendo una sua visione della canzone d’autore legata al folk e al country con nel cuore e nella mente le figure alle quali tributa omaggio nella chiusura di questo album intitolata Leadbelly, Woody & Pete.

Melodicamente e stilisticamente più vicino a personaggi come Chuck Pyle, al suo mentore, il compianto troubadour Tim Henderson di cui riprende le intense Growing Old In New Mexico, Miss Amelia Harris, Spinster e Buffalo Nickels, Tom Paxton e anche al primissimo John Denver, quello più folk ed acustico, C. Daniel Boling si è distinto per le sue performances al Kerrville Folk Festival, appuntamento texano imprescindibile per chi ama il cantautorato roots, catturando l’attenzione degli addetti ai lavori per uno stile preciso, rilassato e cristallino. Il musicista di Albuquerque, New Mexico si affida alla produzione di Jono Manson come per il precedente Sleeping Dogs del 2013, un album che ne segue le orme rimanendo fedele ad una dimensione accorata ed acustica che contribuisce a mantenere vividi i contorni di queste ballate, spesso autobiografiche e comunque legate ad un passato al quale guardare con inevitabile nostalgia ma anche con la consapevolezza del tempo passato ma anche sottolineando drammatiche realtà come il gravoso bagaglio dei reduci di guerra con le loro ferite fisiche e psicologiche. Tra le prime si segnalano ballate di buona fattura come l’iniziale Mama’s Radio, Dad’s Garage e Ruby Slippers, godibili e divertenti mentre I Brought The War With Me e Crumble sono un po’ il rovescio della medaglia con il loro carico di emozioni e dolori.

These Houses scorre naturalmente risultando sempre genuino e vero, non aggiungendo magari nulla di nuovo ma proponendo un valido musicista che fedelmente segue la via tracciata dai nomi citati in precedenza.


Fonte: The Long Journey anno
Segnala la pagina
parola:
dove:
A B C D E F G H I
J K L M N O P Q R
S T U V W X Y Z
Sunny California
Mary McCaslin
Sunny California
Kol Isha (A Woman’s Voice)
Sharon Goldman
Kol Isha (A Woman’s Voice)
The Usual
John Pinamonti
The Usual

design & powered in 2005 by Nora Pezzoli | cookies policy