Hillbilly Fever Vol. 1: Legends Of Western Swing
Artista : A.A.V.V.  
Label: Rhino 
Anno: 1995

Stile:
Western Swing
di Ivano Ziglioli

Nel lontano 1966, la californiana Arhoolie Records pubblicó la prima antologia in assoluto dedicata al vintage western swing, il famoso Old Timey 105 intitolato semplicemente Western Swing, al quale seguirono negli anni seguenti altri quattro volumi che rimasero dei dischi fondamentali fino all'estinzione del vinile; uscirono anche altre tre ottime antologie su Rambler, una piccola etichetta californiana ora scomparsa, distribuita dall'Arhoolie, che ebbe nel suo catalogo non piú di dieci LP.

Ora questa importante raccolta della Rhino rammenta quelle vecchie grandi collezioni del passato targate Arhoolie/Old Timey e Rambler, purtroppo per il momento l'Arhoolie non sembra intenzionata a ristampare il suo vecchio materiale country, si è buttata a capofitto quasi solo su cajun e tex-mex oltre a qualche escursione etnica in Afghanistan e Laos, trascurando quasi del tutto ció che a noi country fans sta piú a cuore sic!.

Speriamo che per il futuro il mitico Chris Strachwitz ci ripensi, per adesso c'è stato qualche pallido segnale con la pubblicazione di un CD di Cliff Carlise, ma è ancora troppo poco. Legends Of Western Swing della Rhino, che contiene diciotto pezzi, diventa cosí doppiamente importante per il valore musicale, per il fatto che sul mercato antologie di questo genere ce ne sono pochissime e di questo livello poi nessuna (a parte un doppio CD francese della Fremeaux di difficile reperibilitá nel nostro paese e concentrato sul periodo d'oro di questa musica, mentre la collection in questione è cronologicamente piú dilatata).

Il CD si apre con Sunbonnet Sue dei Fort Worth Doughboys, incisa a Dallas il 9 febbraio del 1932 insieme a un'altra facciata intitolata Nancy Jane e sono considerate le primissime incisioni di western swing; questo gruppo era guidato, manco a dirlo, da Milton Brown e Bob Wills, il primo è il vero e incontestabile padre di questo ibrido genere musicale.

Questa session del 9 febbraio in cui registrarono solo le due facciate succitate, è rimasta l'unica volta che i due grandi pionieri incisero insieme.

Sunbonnet Sue è la loro personale mistura di traditional fiddle music e di pop di quei tempi, è un motivetto grazioso ed accattivante ma ben lontano dalla serie impressionante di capolavori innovativi che Milton Brown e i suoi Brownies registreranno negli anni successivi, uno dei quali Taking Off scritto dal bravissimo Bob Dunn il primo steel guitarist elettrico del western swing appare nella collezione e ci illustra inconfutabilmente l'abilitá compositiva, la classe e la perizia strumentale di questo geniale chitarrista.

Nella raccolta sono presenti Bob Wills (of course...) e i suoi Texas Playboys con la bellissima Faded Love proveniente dalle illustri Tiffany Transcriptions, e i suoi due fratelli Johnnie Lee con una personale interpretazione del classico Milk Cow Blues di Kokomo Arnold e Billy Jack con Troubles un episodio molto meno interessante, siamo giá nel 1956, l'epoca d'oro del western swing è tramontata da un pezzo.

Un altro gruppo pregevole compreso nella collezione sono i Cliff Bruner's Texas Wanderers, il violinista Cliff Bruner (1915) è l'unico membro dei favolosi Brownies ancora vivente e dopo la prematura dipartita di Milton Brown fondó i suoi Texas Wanderers, la musica che produssero aveva delle chiare e notevoli affinitá con le formule musicali adottate dai Brownies, Cliff fu il sincero e appassionato continuatore della musica del vecchio amico e maestro.

La canzone che ci presentano When You're Smiling... è un'innocua old popsong trasformata dalla maestria di questi musicisti (nella piú pura tradizione 'Miltoniana'), grande è ancora una volta la prestazione di Bob Dunn.

Uno dei brani piú belli del CD è sicuramente Tulsa Twist incisa nel 1941 dagli sconosciutissimi Dickie McBride e The Village Boys, infatti la fama di quasi tutte queste western swing bands non superó mai gli angusti confini texani, anche fisicamente la loro attivitá musicale si limitava nella loro regione (o al massimo al vicino Oklahoma).

Milton Brown non ebbe mai la soddisfazione di sapere che a Birmingham in Alabama un giovane di nome Hank Penny lo aveva eletto a suo eroe musicale.

Nel 1936 Penny formó i Radio Cowboys che furono una delle pochissime western swing bands del sud-est; nel 1939 registrarono due dei loro brani migliori Chill Tonic e Won't You Ride In My Little Red Wagon dove la voce dolce e rilassata di Penny è in evidenza, fortunatamente, questa canzone appare nella collezione.

Uno dei due Fiddlers dei Radio Cowboys era Boudleaux Bryant diventato poi un famoso autore che compose tra l'altro diversi hits degli Everly Brothers.

Tutti i brani della raccolta sono in rigoroso ordine cronologico e quindi il CD termina con il pezzo piú recente, inciso nel 1958 da Hank Thompson e i suoi Brazos Valley Boys, Woodchopper's Ball un brano per niente western e molto jazz.

Hank Thompson è molto conosciuto per la sua peculiare e fortunatissima combinazione di western swing e honky tonk.

Il libretto accluso al CD si conclude con un'appassionata dedica alla memoria di Bob Wills (1905)-1975) e Milton Brown (1903-1936) i due grandi pionieri del western swing, piú di cosí.....


parola:
dove:
A B C D E F G H I
J K L M N O P Q R
S T U V W X Y Z
Brand New Ways
Don McCalister Jr. & His Cowboy Jazz Revue
Brand New Ways
Asleep At The Wheel
Asleep At The Wheel
Asleep At The Wheel
Acres Of Heartache
Johnny Dilks
Acres Of Heartache

cookies policy