Distant Land To Roam
Artista : Keith Little  
Label: Copper Creek 0189

Stile:
Bluegrass Tradizionale
di Claudio Pella

Questo disco non è recentissimo, ma merita parlarne perché, come si usa dire, la buona musica non ha data di scadenza. Keith Little è un personaggio schivo e simpatico, che non ha mai voluto troppo apparire, anche se la sua carriera, iniziata alla fine degli anni ’60, è costellata di importanti collaborazioni: Vern Williams, Rose Maddox, Frank Wakefield, Country Gentlemen, Ricky Skaggs, Kathy Kallick, Dolly Parton…

La sua è musica tradizionale fortemente permeata di bluegrass, fatta alla sua maniera, una musica educata, che non urla e non spinge, rilassante: la sua parola d’ordine pare essere la semplicità. Suona la chitarra e canta in punta di dita (se mi è permesso l’eufemismo), con una voce venata di malinconia, sincera e vissuta.

Per questo atteso e ritardato esordio solista ha chiamato accanto a sé un valido gruppo: da Ronnie Stewart (banjo e fiddle) a Mike Compton (mandolino), da Dennis Crouch (basso) a Robert Bowlin (chitarra e fiddle), oltre a Claire Lynch che appare in alcuni cori.

I pezzi sono raffinati ed omogenei, cose originali insieme a cose poco note o dimenticate che vale la pena risentire. Merita segnalare i tre a firma dello stesso Little, l’iniziale Weary Ol’ Highway, un pezzo incisivo che rimane a lungo nella mente, la delicata e soave Where Dear Friends Will Never Part, e la maestosa Before The Praire Met The Plow, senza dimenticare l’orecchiabile Nightingale scritta dall’amico Robert Gateley che partecipa come harmony vocals e la frizzante versione di un bel pezzo di Granpa Jones.

Un disco ben fatto, fresco e pulito come una mattina di primavera appena spazzata dal vento.


Segnala la pagina
parola:
dove:
A B C D E F G H I
J K L M N O P Q R
S T U V W X Y Z
Pickin Up Steam
Johnny Staats & Robert Shafer
Pickin Up Steam
1971-1973
Ralph Stanley
1971-1973
Lost in The Lonesome Pines
Jim Lauderdale & Ralph Stanley
Lost in The Lonesome Pines

design & powered in 2005 by Nora Pezzoli | cookies policy