Evangeline Made
Artista : A.A.V.V.  
Label: Vanguard VCD 79585-2
Anno: 2002
di Remo Ricaldone

Evangeline Made è l’ideale ‘porta d’ingresso’ per l’affascinante e particolare mondo della musica cajun. Un vero e proprio tributo (come recita il sottotitolo dell’album) voluto e realizzato con estrema perizia e cuore da Ann Savoy, chitarrista, cantante e ricercatrice che ormai da anni opera con il marito Marc in una delle più interessanti band di musica cajun tradizionale, la Savoy/Doucet Band.

L’appeal di questo prodotto sta anche (o soprattutto, a seconda dei punti di vista) nella presenza i grandi artisti che operano musicalmente al di fuori di questo genere. Personaggi che in alcuni casi non si sono mai esibiti cantando in francese e che, in perfetta umiltà, hanno contribuito a rendere questo Evangeline Made un gioiellino di ispirazione e rigore filologico.

Linda Ronstadt, John Fogerty, David Johansen, Maria McKee, Richard e Linda Thompson (separatamente purtroppo!), Nick Lowe, Rodney Crowell e Patty Griffin hanno duettato con una ‘house band’ formata da alcuni fra i migliori musicisti in Louisiana.

Oltre ai già citati Ann e Marc Savoy (che suona il tipico organetto diatonico usato nella musica cajun) compaiono i fratelli Michael e David Doucet, rispettivamente fiddle e chitarra acustica, nucleo centrale dei bravissimi Beausoleil, Christine Balfa al triangolo e alla chitarra, Austin Broussard alla batteria e i chitarristi Sonny Landreth e Sam Broussard tra gli altri.

Il risultato è come detto di primissima qualità, i musicisti coinvolti risultano sempre credibili e l’insieme è veramente godibilissimo.

Si passa da scatenati brani da ballo a dolci waltz tunes, da pregnanti ballate a ruvidi zydeco (la versione ‘annerita’ del cajun, più ricca di blues e soul), il tutto con la solita passione e il grande feeling dei protagonisti.

Da citare i due delicati e sognanti duetti tra Ann Savoy e Linda Ronstadt (LaChanson D’une Fille De Quinze Ans e O, Ma Chere ‘tite Fille) che non sarebbero sfigurati nei dischi del Trio (Emmylou Harris, Linda Ronstadt e Dolly Parton), il vigore di John Fogerty che interpreta la celeberrima Diggy Liggy Lo, la classe chitarristica di Richard Thompson nel classico cajun Les Flammes D’Enfer.

Più blues sono Ma Mule del sempre più roots-oriented David Johansen e Blues De Bosco del grande texano Rodney Crowell, in uno dei momenti più belli del disco.

All’ex leader dei Lone Justice Maria McKee la palma per una delle più ispirate interpretazioni in Ma Blonde Est Partie e Tout Un Beau Soir En Me Promenant.

Evageline Made comunque riserverà momenti di grande emozione a coloro che vi si avicineranno senza pregiudizi, scoprendo o riscoprendo un mondo musicale che a diritto fa parte della più genuina musica americana delle radici.


parola:
dove:
A B C D E F G H I
J K L M N O P Q R
S T U V W X Y Z

cookies policy