Still Inside
Artisti : Tony Rice Unit   Tony Rice  
Label: Rounder 0150
Anno: 1981

Stile:
New Acoustic Music
di Bovio Daniele

Recensione postuma per un album che, premetto subito, non brilla. La domanda : perch? Perch un fenomeno da non trascurare, gi capitato anche ad altri grandi musicisti con una carriera piena di successi.

Tutti coloro i quali apprezzano ed amano la 'Dawg Music' certamente sanno tutto di Rice, l'hanno visto evolversi, abbandonare via via la matrice tradizionale, lasciare il David Grisman Quintet, formare la 'sua' Unit, giungere agli ampi respiri salmastri di Mar West e infrangersi rumorosamente contro uno scoglio, lo scoglio del rinnovamento.

Perdere il passo in un genere musicale ancora giovane ed in rapida evoluzione come la 'Dawg Music' pu costare qualche ammaccatura, ed eccola qui: Still Inside.

Mai titolo fu pi appropriato: 'ancora all'interno'... ma di qualcosa che non era pi l; mentre David col suo Quintet guardava gi agli accenti sinfonici ed orientaleggianti, il nostro si soffermava, forse cullato nella falsa sicurezza di aver trovato 'la chiave'.

Prima di lui era gi toccato all'altro discepolo, Mark O'Connor, quasi un anno prima, di scendere al volo da quel treno in movimento, guidato con spericolatezza dal David, quasi a scrollarsi di dosso i figli 'devianti'.

Intendiamoci, la caduta non rovinosa, ma sufficiente a dar da pensare.

E' la prova che anche un musicista della qualit di Rice - nessuno dubita infatti del suo fraseggio pulito, potente e sofisticato - non facile mantenersi sulla breccia.

Restiamo con in mano un album che non mi sento di consigliare, tranne forse a chi abituato alle atmosfere alla McCoy Tyner, o a chi vuole a tutti i costi completare una discografia.

Chi cerca qualcosa di pi 'fresco' deve rivolgersi altrove.


parola:
dove:
A B C D E F G H I
J K L M N O P Q R
S T U V W X Y Z
Little Widgets
Andrew Collins
Little Widgets
Wide Awake
Joy Kills Sorrow
Wide Awake
Silk City
Barry Mitterhoff
Silk City

cookies policy