Growl
Artista : Ray Wylie Hubbard  
Label: Philo PHCD 1237
Anno: 2003

Stile:
Singer Songwriter
di Mauro Eufrosini
Todd Snider

Cantautore, protagonista nei '70 del movimento country progressive, autore di una delle canzoni che in Texas fanno ancora schizzare in piedi chiunque tra i 5 e i 95 anni, Up Against The Wall Redneck Mother (che Jerry Jeff Walker portò al successo nel suo Viva Terlingua), Hubbard pare vivere da qualche anno una ritrovata giovinezza artistica. Growl, che prosegue le atmosfere del precedente Eternal And Lowdown senza sostanzialmente aggiungere molto d'altro, ne conferma vitalità ed entusiasmi.

Dopo aver sperimentato varie forme stilistiche, dal country progressive al proto punk, dal folk alla canzone d'autore, oggi Hubbard ha (ri)scoperto, grazie anche al sodalizio artistico con il chitarrista produttore Gurf Morlix (Lucinda Williams, Tom Russell), il blues del Delta, e le sue declinazioni tanto in chiave country quanto nel rock'n'roll. Comunque declinati, i blues di Hubbard (cui danno corpo un bel numero di eccellenti ospiti, da Buddy Miller a Scrappy Jud Newcombe, da Jon Dee Graham a Mary Gauthier, questi ultimi però solo in un brano) poggiano su ritmiche secche ed essenziali e prediligono colori scuri, suoni sporchi e strapazzati, anche quando si spengono gli amplificatori e i tempi rallentano.

Fottutamente texani sino al midollo, i blues di Hubbard hanno qui l'ossessiva imperturbabilità di lunghe cavalcate nel nulla polveroso, la stessa imperscrutabile determinatezza che vive, ad esempio, nei rock'n'roll spietati e senza tregua di James McMurtry o nelle ballate sprezzanti di Robert Earl Keen. Rock And Roll Is A Vicious Game, canta Hubbard con disincantata ironia, e in fondo il disco sta tutto qui, con una ultima avvertenza finale: Screw You, We're From Texas, un inno forse destinato a ripercorrere le fortune di Up Against The Wall Redneck Mother (se qualcuno che conta ne vorrà fare un hit), anche se di quella canzone qui manca la impagabile e necessaria overdose alcolica.


ALTRE RECENSIONI DA LEGGERE
Recensione di Franco Ratti
Una serie di album, dal celebrato Loco Gringo's Lament, ha rivalutato, dagli anni '90, questo 'cavaliere folk texano' nato però in Oklahoma. Curioso c...
parola:
dove:
A B C D E F G H I
J K L M N O P Q R
S T U V W X Y Z
Arkansas Traveler
Michelle Shocked
Arkansas Traveler
More Than Once
Debi Smith
More Than Once
Crazy As Me
Robert Lee Castleman
Crazy As Me

cookies policy