Bakersfield Sound
E’ dalla piccola città californiana di Bakersfield che giunse, tra la fine degli anni ’50 e i primi ’60, una risposta alternativa al country sempre più smaccatamente pop del Nashville sound, creato da Chet Atkins e in voga da circa un decennio.
Le sezioni d’archi e i cori, che contribuirono a far sopravvivere la country music nel periodo di massimo splendore del rock’n’roll, non trovarono spazio all’interno del Bakersfield sound, anzi, fu proprio l’essenzialità di un suono prodotto da Telecaster, basso e batteria, a rendere questo nuovo stile così interessante e originale in quel periodo.

Il Bakersfield sound è probabilmente lo stile country che più ha contribuito alla nascita, nella seconda metà degli anni ’60, del country rock.
Wynn Stewart, Merle Haggard, Tommy Collins e, soprattutto, Buck Owens sono i personaggi storici di riferimento, quelli che hanno ispirato decine di altri musicisti convincendoli ad avvicinarsi ad una forma di musica country schietta e diretta, che si suonava, si ballava e si ascoltava nei locali affollati dalla classe lavoratrice al sabato sera. Uno su tutti, il famoso Dwight Yoakam, che dalla metà degli anni ’80 incide dischi dal forte sound chitarristico, e responsabile, tra l’altro, di aver riportato sulle scene un anziano, ma sempre validissimo Buck Owens.
QUALCHE DISCO...
Speed Of Sound
Rosie Flores
Population Me
Dwight Yoakam
Break In The Storm
Great Divide
Our Shangri-La
Rick Shea & Patty Booker
QUALCHE ARTISTA...
Dwight Yoakam
Buck Owens
Junior Brown
Wynn Stewart
Torna indietro
Segnala la pagina
parola:
dove:
A B C D E F G H I
J K L M N O P Q R
S T U V W X Y Z

design & powered in 2005 by Nora Pezzoli | cookies policy